Contatti

0784 -37146

+39- 3490505603

avispronu@libero.it
avispronu@pec.sardegnasolidale.it
Via Santa Barbara 08100 Nuoro (NU)
AVIS_Provinciale_Nuoro

Domande frequenti per chi vuole iniziare a donare il sangue

FAQ

Tutti possono diventare donatori?

Chiunque abbia compiuto i 18 anni di età e pesi più di 50 kg. può presentarsi presso una qualsiasi sede AVIS. Un medico effettuerà un colloquio, una visita, e gli accertamenti di tipo diagnostico e strumentale per verificare che non vi siano controindicazioni alla donazione. La tutela della salute e della sicurezza sia del donatore che del ricevente sono fondamentali.

Per quale motivo dovrei donare il mio sangue?

Il sangue umano è un prodotto naturale, non riproducibile artificialmente e indispensabile alla vita. Donare il sangue è un atto volontario e gratuito, è un dovere civico, è una manifestazione concreta di solidarietà verso gli altri, esalta il valore della vita, abbatte le barriere di razza, religione o ideologia e rappresenta uno dei pochi momenti di vera medicina preventiva. È un atto di estrema generosità che permette di salvare la vita di altre persone. Proprio il fatto che il sangue sia raro implica la necessità di metterlo a disposizione di altri individui che potrebbero trovarsi in situazione di bisogno. Pensa di essere tu al loro posto..

Donare sangue è dannoso per la salute?

Grazie all’accurata selezione per un adulto sano la donazione di sangue non comporta alcun rischio. Esistono precise disposizioni che regolano la raccolta del sangue: la quantità del sangue che viene prelevata mediamente ad ogni prelievo è minima ed è stabilita per legge in 450 centimetri cubi +/- 10%. Tra una donazione di sangue intero e l’altra devono trascorrere almeno 90 giorni. La frequenza annua delle donazioni non deve essere superiore a 4 nell’uomo e a 2 nelle donne in età fertile. I controlli e le visite periodiche effettuate a ciascun donatore prima di ogni donazione sono uno strumento di medicina preventiva, a tutela dello stato di salute generale del donatore.

Per le donne (in età fertile) donare sangue non è dannoso?

La donazione di sangue per le donne non ha alcuna controindicazione. Tuttavia in virtù delle perdite legate alle mestruazioni le donne in età fertile possono effettuare solo un massimo di due donazioni di sangue intero l’anno. Il monitoraggio costante della emoglobina, effettuata prima di ogni donazione, e del ferro, tutelano la salute delle donatrici. Le donne risultano essere particolarmente “adatte” alla donazione di plasma in aferesi che non incide assolutamente sui globuli rossi ed il ferro.

Bisogna essere a digiuno per donare sangue?

Il mattino del prelievo è preferibile essere a digiuno o aver fatto una colazione leggera a base di frutta fresca o spremute, thè o caffè poco zuccherati, pane non condito o altri carboidrati. Le donne che hanno in corso una terapia anticoncezionale non devono sospenderne l’assunzione quotidiana.

Cos'è la donazione di plasma mediante aferesi?

Oggi è possibile effettuare diversi tipi di donazione: oltre a quelle tradizionale di sangue intero, si possono effettuare donazioni mirate (dette aferesi) cioè solo di alcuni componenti del sangue e, tra questi, il plasma. Nell’aferesi (termine greco che significa l’atto del “portar via”), attraverso l’uso di separatori cellulari, si ottiene dal sangue del donatore soltanto la componente ematica di cui si ha necessità (plasma, piastrine,…), restituendogli contemporaneamente i restanti elementi. Ciascun separatore cellulare centrifuga o filtra il sangue che defluisce da un braccio del donatore trattenendo il componente ematico necessario e restituendogli il rimanente. Si parla di plasmaferesi se si prelava solo plasma, di piastrinoaferesi se si prelavano solo piastrine, di plasmapiastrinoaferesi se si prelavano plasma e piastrine, ecc. Una volta raccolto, il plasma viene conservato diversamente dal sangue intero e dai concentrati di globuli rossi, essendo congelato (se a temperatura inferiore a – 30° C) può essere utilizzato per un periodo massimo di 12 mesi. Il sangue è composto per il 45% circa di cellule, la parte corpuscolata, e per il 55% circa di plasma, la parte liquida. Le funzioni del plasma sono numerose: mantiene costante il volume di sangue circolante, porta ai tessuti e alle cellule sostanze prevalentemente di tipo nutritivo e di regolazione (ormoni, vitamine), raccoglie tutte le sostanze di rifiuto derivanti dal metabolismo delle cellule e le elimina attraverso i reni e il sudore, interviene nei processi di difesa immunologica e nella coagulazione.

Quali vantaggi ho ad iscrivermi all'AVIS?

Un nostro slogan recita “donare sangue: una scelta per gli altri, una scelta per se stessi”. A livello individuale si ha la gratificazione morale di concorrere alla soluzione di un grave problema e l’orgoglio di appartenere ad una componente attiva del volontariato socio-sanitario, decisiva per la costruzione del sistema trasfusionale. Inoltre, donare regolarmente sangue garantisce al donatore un controllo costante del proprio stato di salute attraverso visite mediche ed accurati esami di laboratorio, eseguiti ad ogni prelievo.

Ogni anno sento parlare di carenza estiva, ma non ci pensano i donatori?

La carenza di sangue nei mesi estivi è purtroppo un dato di fatto: in Italia in questi mesi, ma sempre più anche nel corso dell’intero anno, si rilevano forti diminuzioni nella raccolta di sangue mentre il bisogno di emocomponenti rimane stabile. La partenza per le vacanze contribuisce a interrompere i consueti flussi di raccolta. E’ necessario quindi disporre di un adeguato numero di donatori periodici sui quali poter contare tutto l’anno, festività e vacanze comprese. Per questa ragione AVIS, da anni ha avviato un’attività di sensibilizzazione per cercare di garantire l’afflusso dei donatori a intervalli regolari presso le strutture trasfusionali, e ridurre il ricorso alle donazioni occasionali e sostitutive.

La privacy dei risultati delle mie analisi è garantita?

Il segreto medico e la legge sulla “Privacy”, che individua le “figure” responsabili al trattamento dei dati in questione assicura la massima discrezionalità e segretezza di tutti gli aspetti sanitari e dei risultati delle analisi effettuate.

Tatuaggi, piercing: posso donare?

La risposta è Sì! Purché siano fatti da professionisti e in locali idonei. È sufficiente sospendere la donazione per 4 mesi, in assenza di complicanze o infezioni.

Cure dentarie - Sono appena stato dal dentista. Posso donare?

Per i trattamenti come la pulizia e otturazioni, si può donare 48-72 h dopo il trattamento. In caso di estrazione dentaria o impianto, si può donare 7 gg dopo l’estrazione, se non è stata assunta terapia antibiotica, caso in cui è bene lasciar passare 2 settimane dalla fine della terapia. In caso di innesto osseo e intervento chirurgico maggiore, si può donare dopo 4 mesi.

Chirurgia – Ho un intervento chirurgico programmato nel prossimo futuro. Posso donare?

Se avete programmato  un intervento chirurgico nei prossimi mesi, sarebbe utile non donare  se vi è un rischio significativo di perdita di sangue associata alla chirurgia.

Dopo un intervento chirurgico,  il periodo di sospensione dipende da una serie di fattori. Questo include la malattia,  per cui  si avuto l’ intervento chirurgico, il tipo di intervento chirurgico e il periodo necessario ad un completo recupero. 

In linea generale devono passare almeno  7gg in caso di chirurgia minore  e 4 mesi in caso di chirurgia maggiore.

Hai altre domande da porre? segnalale qui:

5 + 4 =

Orario Ufficio Sede

  • Lunedì: 08:00-13:00
  • Martedì: 08:00-13:00
  • Mercoledì: 08:00-13:00/ 16:00-18:00
  • Giovedì: 14:00-19:00
  • Venerdì: 08:00-13:00

——–

  • Telefono:  0784/37146
  • E-mail:  avispronu@libero.it
  • Pec: avispronu@pec.sardegnasolidale.it

COSTITUITA LA SEDE AVIS DI POSADA

Cresce la famiglia dell'Avis Provinciale Nuoro Il 18 Novembre 2022 alle ore 17:15 presso la Scuola Elementare di Posada, si è svolta l’Assemblea Costituente dell’Avis Comunale di Posada.  L’Assemblea è stata presieduta da Mario Trazzi, Presidente Provinciale....

ASSEGNI DI MERITO 2021/2022 – Graduatorie Maturandi –

Si informa che nella sezione dedicata al concorso sono state pubblicate le graduatorie provvisorie per l’attribuzione di assegni di merito in favore dei soci donatori che hanno conseguito la maturità nell’anno scolastico 2021-2021. Si ricorda che i vincitori di...

ASSEGNI DI MERITO maturandi 2021-2022

ASSEGNI DI MERITO MATURANDI 2021-2022 L’Avis Provinciale di Nuoro informa che è stato pubblicato il Bando di Concorso per il conferimento di 100 assegni di merito in favore degli studenti frequentanti gli Istituti Secondari di II grado della Regione Autonoma della...

Sito Web Realizzato da: